Categorized | Human rights, Viktimologie

(Italiano) Lettera di un collaboratore di Giustizia,segnalato da Cristiana Bortolotti

Posted on 29 November 2013 by Maria Rosa DOMINICI

Leider ist der Eintrag nur auf Italienisch verfügbar.



FB Comments

comments

Maria Rosa DOMINICI

About

psicologa,psicoterapeuta vittimologa,membro dell'Accademia Teatina delle Scienze,della New York Academy ofSciences,dell'International Ass. of Juvenile and Family Court Magistrates,della Società Italiana di Vittimologia,della W.S.V.,dell'Ass.internazionale di Studi Medico Psico Religiosi.,docente di seminari di sessuologia, criminologia e vittimologia in università Italiane e straniere,esperta per progetti Daphne su tratta di minori e sfruttamento sessuale,creatrice del progetto Psicantropos,autrice di varie pubblicazioni,si occupa di minori e reati ad essi connessi da 40 anni.

Tags | , , , , , , , , , , , ,

4 Responses to “(Italiano) Lettera di un collaboratore di Giustizia,segnalato da Cristiana Bortolotti”

  1. Maria Teresa Sechi sagt:

    Questi sono i nostri politici che con una grande faccia tosta aiutano gli amici di sempre facendo credere di compiere un gesto di grande umanità nei confronti di chi soffre… e poi leggiamo testimonianze come questa dove un collaboratore di giustizia e la sua famiglia vengono completamente ignorati dallo stesso ministro della giustizia, nonostante abbiano, per rispetto delle regole della stessa giustizia, fatto condannare dei criminali…. C'è molto che non va, ormai da diversi anni, nei politici che governano il nostro paese, ancora di più negli ultimi 2 anni con governi non eletti dal popolo che anzichè occuparsi dei bisogni della gente si preoccupa di servire i poteri forti a cui sono asserviti… Non si può più accettare questa situazione che sta portando la popolazione all'indigenza e alla povertà più assoluta… grazie Maria Rosa.

  2. Karinne BRAGA FERREIRA karinne sagt:

    Situazione come questa scredita la giustizia e scoraggia la popolazione alla collaborazione, specialmente in crimini di mafia e associazione a delinquere dove la collaborazione ha sempre ocupato un ruolo essenziale nella cattura dei criminosi…molto seria questa denuncia esattamente perché porta sensazione di insicurezza a chi denuncia, di abbandono statale e percezione di svalore.

  3. Ezio Pletti sagt:

    Se non ci sara' una "vera " riforma della giustizia avremo sempre questo tipo di atteggiamenti da parte di chi ci amministra

  4. Maria Rosa Dominici sagt:

    Purtroppo…la Giustizia dovrebbe essere riformata,ridefinita da chi sa che cosa è la Giustizia…ossia dovrebbe essere scritta ed esercitata dai GIUSTI come nell'antichità..cosi come spesso si dimentica che..sapere non significa essere SAGGI,… purtroppo giustizia è diventato un aggettivo dal senso e dai contenuti personalistici…basti vedere la confusione in cui quasi quotidianamente si dibatte,grazie Ezio Pletti


Leave a Reply

adolescenti adolescenza Africa Ambiente ansa autostima Avaaz azioni bambini bologna Brasil brasile Brazil Carisma Denuncia Dipendenza diritto dominici entrevista famiglia genitori infanzia Manipolazione maria rosa Maria Rosa Dominici minori montes claros padre pedofilia persone Persuasione Prigionia progetto Rapporti interpersonali relazione Sette siria Soggezione psichica Suggestione syria tempo uomo violenza vita vittime

Sprache:

  • Italiano
  • English
  • Português
  • Deutsch

StatPress

All site visited since:
11 November 2019: _
Visits today: _
Visitor on line: 0
Total Page Views: _

Social

Archives