categoria | Diritti umani, Vittimologia

Marco Diana una vittima

Inserito il 05 giugno 2013 da Maria Rosa DOMINICI

marco-dianafelice di comunicare la risoluzione di questa dolorosa e vergognosa vicenda,grazie

maria rosa dominici

Il maresciallo Diana ha vinto. La Asl assicura: “Avrà tutti i farmaci che gli occorrono”

Il maresciallo Marco Diana ha vinto la sua battaglia. Il direttore del servizio A.D.I. – Assistenza Domiciliare Integrata – della ASL n. 7 di Carbonia Iglesias , Bruno Cusano, lo ha raggiunto telefonicamente a Milano dove Diana si è recato questa mattina per sottoporsi ai controlli e alle terapie presso l’Istituto Europeo di Oncologia per comunicargli che la ASL 7 intende rispettare completamente gli impegni previsti per la fornitura totale dei farmaci e degli integratori indispensabili per la sua terapia oncologica prescritta dall’equipe medica dell’ I.E.O. di Milano.

“ Il dottor Cusano – ha detto Marco Diana – mi ha comunicato che il dottor Calamida, il direttore generale della Asl, avrebbe voluto incontrarmi immediatamente per comunicarmi personalmente che la ASL 7 si farà carico totalmente della fornitura di tutti i farmaci e gli integratori prescritti. Poiché i controlli medici e le mie terapie non possono aspettare, incontrerò il dottor Calamida al mio rientro da Milano. Mi sento un po’ più rasserenato, compatibilmente con le mie condizioni fisiche e psicologiche – ha aggiunto Marco Diana – con la consapevolezza di avere nuovamente i mezzi per continuare la mia battaglia contro questo terribile male e continuare la sperimentazione di nuovi farmaci e nuove terapie a cui mi sto sottoponendo volontariamente anche a favore di quanti, disgraziatamente, lo incontreranno nella loro vita”.

A Diana, 44 anni, ex militare dell’Esercito, quindici anni fa è stato diagnosticato il cancro. In seguito gli è stata riconosciuta la causa di servizio. Nei giorni scorsi aveva denunciato pubblicamente di essere stato abbandonato dalla ASL 7 che, per motivi di carattere economico, aveva interrotto la fornitura dei farmaci salvavita.

Carlo Martinelli

o la foto di Il Popolo Dice Basta, Basta, Basta E Basta.

6 ore fa

I nostri ragazzi nelle mani di un sistema vergognoso……

Ragazzi…condividiamo l’appello di Marco Diana!!!! F & F

IL M.LLO MARCO DIANA HA BISOGNO DI NOI!!!

MALATO DI CANCRO PER COLPA DELL’URANIO.

MILITARE SU FB: “VENDO CASA PER CURARMI”!!!!

CAGLIARI – Appello disperato su Facebook di un militare sardo malato di cancro, il maresciallo Marco Diana, 44 anni di Villamassargia (Carbonia Iglesias) protagonista a suo tempo di una dura battaglia giudiziaria, nell’ambito della vicenda dell’uranio impoverito, per ottenere il riconoscimento della condizione di «grande invalido militare» e di una pensione. Ora ha affidato al social network il suo ultimo appello-denuncia. «Amici miei – si legge – a causa dell’inadempienza del ministero della Difesa e dei vari comandi militari competenti nel territorio e dei loro comandanti, se voglio continuare a restare vivo e curarmi, sono costretto a mettere in vendita tutto ciò che possiedo: la mia casa interamente arredata, la vigna e qualche terreno. Vi chiedo la cortesia di diffondere questo annuncio in modo che se ci fosse qualcuno interessato mi può contattare in privato. Vi ringrazio. Con amore, vostro maresciallo Marco Diana».

Foto: Ragazzi…condividiamo l’appello di Marco Diana!!!! F & F IL M.LLO MARCO DIANA HA BISOGNO DI NOI!!! MALATO DI CANCRO PER COLPA DELL’URANIO. MILITARE SU FB: “VENDO CASA PER CURARMI”!!!! CAGLIARI – Appello disperato su Facebook di un militare sardo malato di cancro, il maresciallo Marco Diana, 44 anni di Villamassargia (Carbonia Iglesias) protagonista a suo tempo di una dura battaglia giudiziaria, nell’ambito della vicenda dell’uranio impoverito, per ottenere il riconoscimento della condizione di «grande invalido militare» e di una pensione. Ora ha affidato al social network il suo ultimo appello-denuncia. «Amici miei – si legge – a causa dell’inadempienza del ministero della Difesa e dei vari comandi militari competenti nel territorio e dei loro comandanti, se voglio continuare a restare vivo e curarmi, sono costretto a mettere in vendita tutto ciò che possiedo: la mia casa interamente arredata, la vigna e qualche terreno. Vi chiedo la cortesia di diffondere questo annuncio in modo che se ci fosse qualcuno interessato mi può contattare in privato. Vi ringrazio. Con amore, vostro maresciallo Marco Diana».



FB Comments

comments

Maria Rosa DOMINICI

About

psicologa,psicoterapeuta vittimologa,membro dell'Accademia Teatina delle Scienze,della New York Academy ofSciences,dell'International Ass. of Juvenile and Family Court Magistrates,della Società Italiana di Vittimologia,della W.S.V.,dell'Ass.internazionale di Studi Medico Psico Religiosi.,docente di seminari di sessuologia, criminologia e vittimologia in università Italiane e straniere,esperta per progetti Daphne su tratta di minori e sfruttamento sessuale,creatrice del progetto Psicantropos,autrice di varie pubblicazioni,si occupa di minori e reati ad essi connessi da 40 anni.

Tags | , , , ,

Un Commento per “Marco Diana una vittima”

  1. Simona Zanda scrive:

    conosco questa triste storia….


Lascia un commento

adolescenti adolescenza Africa Ambiente ansa autostima Avaaz azioni bambini bologna Brasil brasile Brazil Carisma Denuncia Dipendenza diritto dominici entrevista famiglia genitori infanzia Manipolazione maria rosa Maria Rosa Dominici minori montes claros padre pedofilia persone Persuasione Prigionia progetto Rapporti interpersonali relazione Sette siria Soggezione psichica Suggestione syria tempo uomo violenza vita vittime

Lingua:

  • Italiano
  • English
  • Português
  • Deutsch

StatPress

All site visited to:
23 luglio 2017: _
Visits today: _
Visitor on line: 0
Total Page Views: _

Social