categoria | In primo piano, Pedofilia, Prostituzione Minorile, Video, Vittimologia

Le bambole che denunciano la violenza sulle donne/bambine

Inserito il 09 novembre 2018 da Maria Rosa DOMINICI

Quando incontrai M. per la prima volta,lei aveva 11 anni,ero stata incaricata come Consulente Tecnico d’Ufficio dal Magistrato che aveva deciso l’allontanamento dalla famiglia,per presunti abusi e induzione alla prostituzione,mi colpi subito il fatto che fosse piena di barbie,ne aveva a decine,le portava con se sempre,ed erano nella cartella,nel marsupio,nelle tasche,in sacchetti del super mercato,fu la prima cosa che mi disse:

“sono le mie sorelle e le tengo sempre con me perchè sennò le fanno piangere”,
chiesi

“me le fai vedere?”,
rispose

“prima devo conoscerti,poi glielo spiego e se vogliono te le faccio vedere…prima no perchè hanno paura e poi devono stare zitte”.

Incominciammo a passare tempo insieme,accettò me,l’ispettrice di polizia e l’ispettore che video registrava i nostri incontri nel luogo protetto in cui era stata portata,alternava giorni di serenità e piacere dello stare li,lontano dalla famiglia a giorni cupi in cui parlava raramente dei “fantasmi del passato” mischiando personaggi dei cartoni con nomi di persone,noi lasciavamo che trovasse il suo tempo e il suo modo per raccontare e raccontarsi,era tanto e tale il suo dolore che induceva rispetto e silenzio da parte nostra.
Un GIORNO ARRIVò COL MARSUPIO E DECISE DI APRIRLO E FARCENE VEDERE IL CONTENUTO,CHIEDENDO ALL’AGENTE CHE FACEVA LE RIPRESE DI FARE ATTENZIONE,PERCHè LE BARBIE CHE ERANO LI DENTRO NON ERANO ANCORA SICURE DI LUI,E COMINCIò A DIRE I NOMI DELLE SUE “SORELLE “CHE STAVA TIRANDO FUORI,TANTI NOMI ,UNO DIVERSO DALL’ALTRO…e i nomi di chi gliele aveva regalate.
Guardavamo…ed estrasse una decina di teste decapitate,alcune con i capelli bruciati,altre con bocche deformate e tagliate,altre con del nastro adesivo sugli occhi,i corpi non c’erano,le mise tutte in fila,di ognuna raccontò la storia,rideva e noi …piangevamo dentro.
Il tempo di questa perizia,osservazione,raccolta delle prove sulla storia di questa bambina,abusata e venduta dai genitori, fu intenso e relativamente lungo,pian piano ci presentò i corpi,tutti violati,torturati,alcune avevamo mani e piedi amputati,squarci all’altezza dei genitali,seni bruciati,segni di pennarelli rosso…
“si è il sangue!”,
quando chiedevamo perchè di quel tratto,o di quel colore ad esempio il nero
“è il buio,o la sera”
Nel maggio del 2017 fui invitata a parlare all’ONU di Vienna, e portai questo caso,feci vedere le foto di questa bambole martoriate,torturate,l’aula in cui tenevo la confernza,si riempiva sempre di piu’,colleghi di tutto il mondo e di tutte le lingue capivano comunque il linguaggio delle immagini,ci fu un riconoscersi corale,ovunque ci si incontrasse col crimine pedofilo apparivano simili oggetti proiettivi,in cui le piccole vittime scrivevano e rappresentavano il loro dolore,il trauma vissuto ,le sevizie subite.
Quando giorni fa ho incontrato questo video in cui vengono create le bambole bellissime artisticamente parlando,atroci per i segni del dolore che portano inciso nei corpi e nei volti ho ripensato a M.e alle tante bambine che ogni giorno e ovunque subiscono queste atrocità.
Quest’anno al congresso mondiale di Magistratura Minorile tenutosi all’UNESCO di Parigi si è definita la pedofilia come TORTURA,e ne sono assolutamente concorde e convinta.
Questo video e queste bambole ne sono conferma,conferma che questa realtà diffusa e negletta ora è denunciata anche dalle bambole del dolore,guardatele…raccontano verità,presuntamente sommerse,di fatto protette dai negazionisti e dalle politiche economiche del crimine piu’ o meno organizzato e dagli insospettabili che ogni anno usano il turismo sessuale in ogni parte del mondo regalando alle loro prede bambine le barbie,oggetti commerciali ,immagini false cosi come le vittime oggetto vengono usate e abusate tramite false promesse .
La pedofilia è un crimine contro l’UMANITA’ BAMBINA
grazie
Maria Rosa Dominici

 

 

Reference: Fanpage.it


FB Comments

comments

Maria Rosa DOMINICI

About

psicologa,psicoterapeuta vittimologa,membro dell'Accademia Teatina delle Scienze,della New York Academy ofSciences,dell'International Ass. of Juvenile and Family Court Magistrates,della Società Italiana di Vittimologia,della W.S.V.,dell'Ass.internazionale di Studi Medico Psico Religiosi.,docente di seminari di sessuologia, criminologia e vittimologia in università Italiane e straniere,esperta per progetti Daphne su tratta di minori e sfruttamento sessuale,creatrice del progetto Psicantropos,autrice di varie pubblicazioni,si occupa di minori e reati ad essi connessi da 40 anni.

Tags | , , , , , , ,

2 Commenti per “Le bambole che denunciano la violenza sulle donne/bambine”

  1. Karinne BRAGA FERREIRA Karinne ha detto:

    Mi ricordo ancora, studentessa sua, a casa sua, e l’armadio degli orrori… I racconti di bambini abusati, seviziati, torturati, morti da chi, generalmente, li doveva proteggere. Per me, tutta l’essenza della lotta contro questi crimini sarà sempre connessa alla tua persona, Mary. Per me, come per te, pedofilia e estupro di minorenni doveva essere qualificata come simile alla tortura e nn godere di nessun privilegio quando il reo è in carcere. Questo reo, a volte, fa male a due generazioni, figli e nipoti. Poi, il crimine prescrive, la figlia ha vergogna e lotta, Quase sempre, in difesa della sua propria figlia. Il suo abuso nn viene giudicato e sentenziato. Assurdo. Le bambole che parlano, cm altri oggetti e tecniche di raccolta della verità , senza vittimizazzione secondaria, vale ogni sforzo, ogni studio e ogni tentativo.

    • Maria Rosa DOMINICI Maria Rosa DOMINICI ha detto:

      ho fiducia in professioniste come te,in giovani di buona volontà,in coscienze che si svegliano,guardano e lottano,sono stanca di negazionisti,opportunisti,sfruttatori e protettori di questo crimine immondo,ho fiducia e speranza…non posso pensare che l’umanità cannibale vinca…,grazie sei un ottima docente ,lavora con i tuoi allievi ,fai crescere la loro responsabilità,grazie Karinne


Lascia un commento

adolescenti adolescenza Africa Ambiente ansa autostima Avaaz azioni bambini bologna Brasil brasile Brazil Carisma Denuncia Dipendenza diritto dominici entrevista famiglia genitori infanzia Manipolazione maria rosa Maria Rosa Dominici minori montes claros padre pedofilia persone Persuasione Prigionia progetto Rapporti interpersonali relazione Sette siria Soggezione psichica Suggestione syria tempo uomo violenza vita vittime

Lingua:

  • Italiano
  • English
  • Português
  • Deutsch

StatPress

All site visited since:
19 novembre 2018: _
Visits today: _
Visitor on line: 0
Total Page Views: _
Top Post,

Social