categoria | Culturale, Diritti umani, Sociali, Vittimologia

IL TRAUMA DELLA VITTIMA,LA VITTIMA DEL TRAUMA

Inserito il 26 giugno 2012 da Maria Rosa DOMINICI

Piccolo racconto serale di una cronaca infortunistica

C’era una volta una signora che se ne andava tranquillamente sul marciapiede verso il mercato del sabato,finalmente serena per gli effetti positivi delle cure dopo angioplastica con stent medicato…la vita che aveva corso il rischio di arrestarsi …aveva ripreso a scorrere tranquillamente.

L’anziana signora sempre rigorosa ed adesiva alle regole della strada prima di scendere dal marciapiede  per proseguire in quel pezzo di percorso che strada non era …ma in cui il comune faceva parcheggiare le macchine.(.seppure da anni fosse stato segnalato il rischio)…dicevamo ,guarda a destra e sinistra,perche il marciapiede era occupato dai tavolini del bar e dagli avventori..ci sono 3 macchine ferme ..in fila per vedere di parcheggiare…quindi con passo cauto  la signora scende mentre vede ad un tratto di fronte a lei un signore che con le braccia alzate ,tenendo camicie stirate appena ritirate dal lavasecco situato piu’ avanti le urla agitando le braccia “attenta ,attenta la stanno investendooooooooooooo……………”PAFFFF DOLOREEEEEEE…DOLORE INTENSODOLORE,GAMBE CHE SI PIEGANO CUORE CHE SCOPPIA ,FIATO CHE MANCA,VERTIGINE

la mano si aggrappa alla transenna di legno del de hoor del bar…mani maschili la sostengono,uno allunga una sedia…incredula…le era passata sul piede sinistro la ruota di un suv…non si era fermata all’impatto…aveva schiacciato tutto il piede fino a che non era passata dall’altra parte …e tutto ciò era accaduto a tergo

Mentre piegata in due cercava di dire che era cardiopatica e che un dolore anginoso le attanagliava il petto la bella,bionda,barbie 40enne scendeva stizzita urlando “ma io guardavo indietro che non mi urtassero la macchina “…sussurando con un filo di voce la signora investita-scusi…forse era meglio che guardasse le persone…”Barbie ancora piu’ stizzita prende il cellulare,l’infortunata pensa-bhè..è buona..è dispiaciuta..chiamerà i vigili e l’ambulanza..”Senti ..scusami…ma tienimi il posto…una mi è venuta con il piede sotto la ruota…”Un avventore del bar…sta chiamando l’ambulanza..prende la targa e si fa dare il cellulare di Barbie…che dice monocorde…tanto ho l’assicurazione.. 3/12/2011

25/06/2012 ore 15,15 la signora infortunata,con dolori ancora persistenti,astragalo,tendine e legamento lesionati nell’incidente…ma ormai stanca di dolore e burocrazia deve finalmente vedere il medico legale di controparte per chiudere la prima pratica d’infortunistica della sua vita ..non avendo mai ..nè provocato..nè subito incidenti.

IL MEDICO LEGALE DI CONTRO PARTE CHIEDE,LA SIGNORA RISPONDE,LUI NON LA GUARDA MAI IN FACCIA,LEI NON GLI CAVA GLI OCCHI DI DOSSO

SDRAIATA SUL LETTINO SUBISCE ALCUNE MANIPOLAZIONI,CAMMINA SULLE PUNTE DEI PIEDI,SI ACCOSCIA E SI RIALZA,POI…DOLOREEEEEE…UNA MANIPOLAZIONE CHE LA FA URLARE..a stento trattiene le lacrime ,stoica come è ed educata a non piangere in pubblico…ma uscendo porgendo la mano al medico salutandolo e ringraziandolo ,gli dice “mi ha fatto male”…lei che aveva detto come il dolore sussistesse sempre anche a riposo,anche di notte se contraeva qualche muscolo…ma che comunque aveva strutturato una deambulazione che le evitava il dolore lancinante,e ora…lui aveva scatenato quel male insopportabile.

Notte da incubo,piede mostruosamente tumefatto,

26 giugno 2012,pronto soccorso,dalle 14,dimessa alle 18,30 esiti 7 giorni con bendaggio e deambulazione con stampelle,se non passa altri accertamenti ,la dottoressa edotta di come sia accaduto,rifiuta di scrivere e contestualizzare responsabilità”mi devo attenere a cio che verifico io “,,.omissione,omertà…bhà chissa…. cosi è la storia del quotidiano di una vittima.

Forse chiedersi di chi sia la colpa,cultura ?società? ambiente? malaeducacion? non serve…meglio trovare soluzioni e la stada passa attraverso il vedere ,l’indicare ,il denunciare,magari anche…che qualcuno di voi racconti storie analoghe nel comunicare esiste la possibilità del cambiamento



FB Comments

comments

Maria Rosa DOMINICI

About

psicologa,psicoterapeuta vittimologa,membro dell'Accademia Teatina delle Scienze,della New York Academy ofSciences,dell'International Ass. of Juvenile and Family Court Magistrates,della Società Italiana di Vittimologia,della W.S.V.,dell'Ass.internazionale di Studi Medico Psico Religiosi.,docente di seminari di sessuologia, criminologia e vittimologia in università Italiane e straniere,esperta per progetti Daphne su tratta di minori e sfruttamento sessuale,creatrice del progetto Psicantropos,autrice di varie pubblicazioni,si occupa di minori e reati ad essi connessi da 40 anni.

Tags | , , , ,

8 Commenti per “IL TRAUMA DELLA VITTIMA,LA VITTIMA DEL TRAUMA”

    • Maria Rosa DOMINICI Maria Rosa DOMINICI scrive:

      grazie ,ma sono per la non violenza….fino a ke il cris malese fra i denti non si anima per conto proprio :)))
      per quanto riguarda il denunciare è possibile …ho sempre creduto nel diritto…per ora ho sempre anteposto il mio dovere

  1. Maria Teresa Sechi scrive:

    credo che sei stata troppo gentile con lui…secondo me è da denunciare

  2. non so cosa farò nei confronti di chi mi ha comunque riattivato il dolore della lesione che comunque sapeva essere ancora irrisolta…il compito del medico è ben chiaro nel giuramento di Ippocrate…ma quello che piu’ mi ha turbato è che la dottssa del pronto soccorso non ha voluto scrivere il fatto e contestualizzare il danno subito…..preconcetti…difesa di categoria..omissione.?..sicuramente tanta delusione nei confronti del rispetto dei diritti umani,di chi soffre,ma il pensiero è per i tanti che restano imbavagliati di fronte a casi analoghi…e per favore smettiamo gli ipocriti cartelloni fioriti dei vari ospedali che parlano del diritto a non provare dolore…,la qualità della vita anche nella sofferenza ????!!!!!

  3. Nino Cossu scrive:

    Sentirsi intrappolata nel ruolo di vittima…Ti determinerà oltremodo!
    Pensa cosa sarebbe sucesso se con il ginocchio gli scalfivi il suv?
    Per mani di fata…Il premio sarebbero 2 sganassoni (!)

  4. Simona Zanda scrive:

    SCUSATE…MA VOGLIAMO PARLARE DI BARBIE OLTRE CHE DEL MEDICO???? DOVREBBERO FARE OBBLIGATORIAMENTE UN TEST WAIS A CERTO SOGGETTI/E PRIMA DI DARE LA PATENTE….

  5. Simona Zanda scrive:

    SCUSATE…MA VOGLIAMO PARLARE DI BARBIE OLTRE CHE DEL MEDICO???? DOVREBBERO FARE OBBLIGATORIAMENTE UN TEST WAIS A CERTO SOGGETTI/E PRIMA DI DARE LA PATENTE….

    • Paolo BIELLA scrive:

      Beh Simona il test sarebbe fortemente indicato come prassi, ma mi sembra più che il soggetto rientri in ciò che a valutazione mia sia, l’italiana di amici di Maria e di quelli dell’isola..


Lascia un commento

adolescenti adolescenza Africa Ambiente ansa autostima Avaaz azioni bambini bologna Brasil brasile Brazil Carisma Denuncia Dipendenza diritto dominici entrevista famiglia genitori infanzia Manipolazione maria rosa Maria Rosa Dominici minori montes claros padre pedofilia persone Persuasione Prigionia progetto Rapporti interpersonali relazione Sette siria Soggezione psichica Suggestione syria tempo uomo violenza vita vittime

Lingua:

  • Italiano
  • English
  • Português
  • Deutsch

StatPress

All site visited to:
20 settembre 2017: _
Visits today: _
Visitor on line: 0
Total Page Views: _

Social