categoria | Criminologia, Famiglia e Minori, Pedofilia, Vittimologia

Porta in ospedale la bimba di 15 mesi dopo averne abusato fino a causarne la morte

Inserito il 06 dicembre 2012 da Simona ZANDA

Il bacio della morte, è quello che dà quest’uomo alla bambina di 15 mesi che ha tra le braccia e che ha abusato fino a farla morire. Una terribile storia di pedofilia che arriva dalla Gran Bretagna. Cullata tra le sue braccia, quelle di Barry McCarney che è stato ripreso dalla telecamere mentre “disperato” portava la figlia della sua compagna, ormai morente, all’ospedale. In quel filmato inquietante, catturato all’ospedale Erne, in Irlanda del Nord, si nasconde la realtà orribile di ciò che è appena accaduto. McCarney non è un padre disperato che dà un bacio alla piccola per trasmettergli amore. Al contrario, lui è il mostro perverso che ha abusato di Millie Martin così tanto che è morta a causa delle ferite. Oggi, un giudice di Dungannon Crown Court ha chiesto 33 anni per i crimini spregevoli commessi dal pedofilo. Ha descritto l’omicidio del dicembre 2009 come ‘qualcosa che va al di là dell’umana comprensione‘. McCarney, dalla contea di Tyrone, ha incontrato la madre della piccola Millie, Martin Rachael, appena tre mesi prima della morte della bambina. Ha subito permesso all’uomo di frequentare casa sua e di avere a che fare con Millie. Nel corso delle dieci settimane successive, McCarney ha usato violenze fisiche e sessuali sulla bambina fino a quando non l’ha lasciata con un numero impressionante di ferite, tra cui la ferita alla testa che l’ha uccisa.

Un patologo ha scoperto che Millie aveva 21 costole incrinate, sette delle quali risalivano ad un periodo precedente, mentre il resto era accaduto nei dieci giorni prima della sua morte. Contusioni multiple sono state trovate anche sul corpo della bambina insieme ad una ben visibile protuberanza di forma ovale sulla fronte. Durante l’esame post-mortem, il patologo ha trovato lesioni all’addome causate da punzonatura o sollecitazione, che avrebbero contribuito alla morte di Millie. Millie era stata anche sessualmente abusata. In tribunale gli “assalti” sulla piccola sono stati descritti come vili e sadici.

McCarney ha accusato la madre Rachael, affermando al processo che era stata lei che aveva inflitto le ferite sulla figlia e che era disgustato dalla sua morte. Parlando solo attraverso il suo avvocato, ha affermato che la sig.ra Martin non voleva che i servizi sociali venissero coinvolti, perché aveva fatto queste “cose terribili” alla figlia

Ma in un caso senza prove forensi che suggeriscano che fosse stata la donna ad aver inferto le ferite a Millie, la giuria ha respinto le affermazioni McCarney e comprovato che la sig.ra Martin aveva “solo” involontariamente permesso che un mostro vivesse nella sua casa, ed in tre ore è stato raggiunto un verdetto unanime. E’ ritenuto colpevole di omicidio, violenza sessuale e di aver provocato lesioni personali gravi.

La sig.ra Martin singhiozzava perché è stato detto che lei ha autorizzato acconsentendo la morte della figlia attraverso negligenza volontaria. I parenti di McCarney hanno gridato che l’uomo è ’innocente’ mentre hanno lasciato l’aula. Nel frattempo la famiglia della sig.ra Martin ha rilasciato una dichiarazione dicendo che la famiglia “ora è in grado di piangere correttamente la morte di Millie grazie al verdetto”. McCarney sarà condannato per il nuovo anno

http://www.leggilo.net/83718/porta-in-ospedale-la-bimba-di-15-mesi-dopo-averne-abusato-fino-a-causarne-la-morte-video.html



FB Comments

comments

About

Psicologia clinica e di comunità - Mediazione Familiare indirizzo Sistemico Relazionale Master in Criminologia e Psichiatria Forense

Tags | , , , , , , , , , , , , , , , , ,

3 Commenti per “Porta in ospedale la bimba di 15 mesi dopo averne abusato fino a causarne la morte”

  1. Maria Rosa DOMINICI Maria Rosa DOMINICI scrive:

    QUANDO SI DICE CHE L’ORRORE NON HA LIMITI…
    DI QUESTI MARTIRI SE NE LEGGONO IN CONTINUAZIONE ,OGNI GIORNO,OGNI ISTANTE ,IN OGNI LUOGO DEL MONDO ALL’INTERNO DI OGNI CLASSE SOCIALE BISOGNA CREARE PENE CERTE E SEVERE …IN MODO DA POTER PORRE FINE A QUESTI INFANTICIDI,OMICIDI FRA I PIU’ EFFERATI CHE SI POSSANO IMMAGINARE …UCCIDERE L’INNOCENZA,VIOLARE DEGLI ANGELI…INFANGARE LA SOCIETA’,IL MONDO,L’UMANITA’

  2. Maria Rosa DOMINICI Maria Rosa DOMINICI scrive:

    PURTROPPO è SEMPRE PIU’ COMUNE LA COMPLICITà DELLA MADRE,A ME STESSA IN CASI TRATTATI E’ SUCCESSO DI IMBATTERMICI…MOLTO SPESSO LA MADRE CEDE,LA FIGLIA CONSAPEVOLMENTE LA USA COME COLLANTE ,COME ESCA PER TTENERSI L’UOMO,…NON SONO MADRI COMPLICI O SUCCUBI,SONO MADRI COMPLIACENTI…SPESSO NEGLI INCESTI…OPPURE PAVIDE..SI GIRANO DALL’ALTRA PARTE E FANNO FINTA DI NON SAPERE ,DI NON VEDERE ,DI NON CAPIRE…MA LO SANNO PERFETTAMENTE


Lascia un commento

adolescenti adolescenza Africa Ambiente ansa autostima Avaaz azioni bambini bologna Brasil brasile Brazil Carisma Denuncia Dipendenza diritto dominici entrevista famiglia genitori infanzia Manipolazione maria rosa Maria Rosa Dominici minori montes claros padre pedofilia persone Persuasione Prigionia progetto Rapporti interpersonali relazione Sette siria Soggezione psichica Suggestione syria tempo uomo violenza vita vittime

Lingua:

  • Italiano
  • English
  • Português
  • Deutsch

StatPress

All site visited to:
19 luglio 2017: _
Visits today: _
Visitor on line: 0
Total Page Views: _

Social