categoria | Ambientale, Culturale, Sociali

Dal culto del dio Mitra alla commercializzazione del Natale

Inserito il 22 dicembre 2012 da Maria Rosa DOMINICI

Ho letto un commento di una cara amica conosciuta durante un congresso in Brasile,ho avuto modo di apprezzare la sua sensibilità e cultura,per cui,dopo averle chiesto il permesso ed ottenutolo,mi permetto di trascrivere un suo commento sull’argomento e proverò poi a tradurne il senso,spero in modo corretto,anche perchè lei parla benissimo l’italiano.

Tatiana Ribeiro de Souza  scrive :

Ontem à noite, eu, Jose Luiz Quadros Magalhães, Delze Guarani Kaiowá e Gilvander Luís Moreira conversávamos sobre o espírito colonial que domina os corações em dezembro, sob o nome de “espírito natalino”.

Depois de um ano lendo, falando, discutindo e escrevendo sobre as epistemologias do Sul, é lamentável assistir a alienação coletiva, que leva habitantes de um país tropical, em pleno verão, a encherem suas casas de “luzes de natal” (usadas para iluminar o rigoroso inverno do Hemisfério Norte), enfeitarem pinheiros artificiais (porque não são nativos do nosso país), comerem frutas desidratadas e castanhas (usadas para enfrentar a escassez do inverno) e saírem desesperadamente às compras (para cumprir o ritual imposto pelo nosso velho inimigo “mercado”).

Acrescenta-se a tudo isso o fato da Igreja Católica ter cristianizado o dia 25 de dezembro, quando era comemorada a festa pagã, chamada de Natalis Solis Invicti (“nascimento do sol invencível”), uma homenagem ao deus persa Mitra, popular em Roma.

Diante de tudo isso, desejo aos meus familiares, alunos e amigos, indo-afro-latino-americanos, os mais sinceros votos de lucidez e originalidade em 2013.

In sintesi si chiede perchè in Brasile,si colga l’aspetto esteriore e commerciale del Natale ,con luminarie,finti  abeti che non appartengono a questo Paese,frutta di importazione tipica del nostro clima freddo invernale,quando là è caldo…una tradizione introdotta dalla chiesa cattolica .Il 25 dicembre in effetti ha origini pagane, riguarda il culto di Mitra ,dio persiano  di cui si celebrava la nascita il 25 dicembre,come  Natalis Solis Invicti…



FB Comments

comments

Maria Rosa DOMINICI

About

psicologa,psicoterapeuta vittimologa,membro dell'Accademia Teatina delle Scienze,della New York Academy ofSciences,dell'International Ass. of Juvenile and Family Court Magistrates,della Società Italiana di Vittimologia,della W.S.V.,dell'Ass.internazionale di Studi Medico Psico Religiosi.,docente di seminari di sessuologia, criminologia e vittimologia in università Italiane e straniere,esperta per progetti Daphne su tratta di minori e sfruttamento sessuale,creatrice del progetto Psicantropos,autrice di varie pubblicazioni,si occupa di minori e reati ad essi connessi da 40 anni.

Tags | , , , , , ,

Un Commento per “Dal culto del dio Mitra alla commercializzazione del Natale”

  1. Maria Rosa DOMINICI Maria Rosa DOMINICI scrive:

    LE COSE ,LE PAROLE ,LA STORIA STESSA ,LE AZIONI SI MODIFICANO IN BASE ALLO SGUARDO O ALL’ATTENZIONE DI CHI LE OSSERVA…PENSO CHE IL Natalis Solis Invicti…da culto sotterraneo del dio Mitra all’utilizzo pro domus sua che ne fece il nazzismo ..possa giustamente farci riflettere…con tutto ciò il Natale Cristiano è un momento di spiritualità e tenerezza per chi ,in esso vede ,non le luminarie,ma la Nascita della Speranza e del PERDONO…buon Natale amici cari


Lascia un commento

adolescenti adolescenza Africa Ambiente ansa autostima Avaaz azioni bambini bologna Brasil brasile Brazil Carisma Denuncia Dipendenza diritto dominici entrevista famiglia genitori infanzia Manipolazione maria rosa Maria Rosa Dominici minori montes claros padre pedofilia persone Persuasione Prigionia progetto Rapporti interpersonali relazione Sette siria Soggezione psichica Suggestione syria tempo uomo violenza vita vittime

Lingua:

  • Italiano
  • English
  • Português
  • Deutsch

StatPress

All site visited to:
24 maggio 2017: _
Visits today: _
Visitor on line: 0
Total Page Views: _

Social