categoria | Culturale, Sociali, Umana

“NON FUMARE E’ LA SCELTA MIGLIORE CHE PUOI FARE“

Inserito il 15 giugno 2014 da Silvia CROCI

images-2A fine anno 2013 mi è stato chiesto dal Direttore Sanitario della Società di Medicina del Lavoro della quale sono la Responsabile del Settore di Psicologia, di organizzare un corso per coloro che desiderano smettere di fumare, per arrivare alla comprensione del meccanismo del fumo e insegnare come liberarsi da questa dipendenza patologica mortale. Già dall’anno precedente questa Società di Medicina del Lavoro ha sviluppato il Progetto Prenditi a Cuore volto alla promozione della salute nelle aziende e il corso per smettere di fumare rientra tra i servizi offerti. E’ stato poi proposto alle aziende interessate e a febbraio è partito il primo corso tenuto presso una azienda multinazionale nella sede di Forlì, il cui costo è stato interamente da loro sostenuto.

Il corso era rivolto ad un massimo 15 lavoratori, con una durata di sei 6 ore svolte in 4 incontri di 90 minuti circa cadauno, con i seguenti contenuti:

AUTOSSERVAZIONE E MOTIVAZIONE • Capire perché si fuma – significati simbolici del fumo • Perché si vuole smettere • Sapere che bisognerebbe smettere di fumare – Danni del fumo • Tecniche che falliscono • Tre semplici regole: a. vivi l’esperienza di smettere di fumare in termini positivi b. smonta i tuoi schemi mentali errati c. convinciti che puoi farcela

STOP FUMO • Come smettere • Sintomi astinenziali • Foglio dei consigli per smettere di fumare

MANTENIMENTO • Dipendenza fisica • Dipendenza psicologica • Situazioni a rischio di riaccendere la sigaretta • Alibi per riaccendere la sigaretta • Come stare senza fumare • Capire la perdita emotiva che si affronta quando si smette di fumare • Capiamo perché ci sei ricascato • Smettere per gli altri • Ogni volta che si smette è diversa • Sostegno da familiari e gli amici

A tutti i partecipanti è stato eseguito gratuitamente il Test sul Respiro (Spirometria) ed anche il Test di Fagerström (per la valutazione del grado di dipendenza della nicotina) con relativa consegna dei risultati.

Durante i 4 incontri i partecipanti per vari motivi: lavorativi, personali, salute .. si sono dimezzati e il corso è stato interamente seguito da 7 persone. Questi i risultati al follow up dopo tre mesi: • due donne e un uomo hanno smesso di fumare e tutte riportano di essere più serene, rilassate, di percepire un aumento di energia e un aumento dell’autostima. • una donna voleva smettere ma non ha mai seguito nessuna delle indicazioni fornite durante il corso e ora oltre ad avere sentimenti di sfiducia verso se stessa sente di aver perso un occasione. • un uomo ha diminuito del 33% il numero delle sigarette fumate; ha partecipato al corso con l’ obbiettivo di diminuire e non di smettere; si è detto appagato anche dal punto di vista economico. • un uomo aveva dimezzato il numero delle sigarette fumate ed era molto soddisfatto; ha visto che ce la poteva fare è arrivato a tre sigarette e poi ha “mollato”; si è messo alla prova e gli è bastato. Ha ripreso come prima. • una donna durante i vari incontri ha calato progressivamente il numero di sigarette fumato. Non ha fumato per 15/20 gg e poi ha ripreso a seguito di gravi eventi di salute sia personali che familiari.

Si è evidenziato che tutte le Dipendenze Patologiche – Addictions – sono considerate un disturbo cronico recidivante e il tabagismo non fa eccezione. La ricaduta è un fenomeno “fisiologico” nel ciclo dei disturbi comportamentali e in particolare nel campo delle dipendenze, ovvero quando una persona cerca di modificare un comportamento strutturato e radicato nel tempo. In media i fumatori fanno 3 – 7 tentativi prima di riuscire a smettere definitivamente.

Riporto la e-mail che l’azienda, ha diramato ai suoi dipendenti il 31 maggio scorso, Giornata Mondiale senza Tabacco. “Cari Colleghi, oggi è la Giornata Mondiale senza Tabacco (World No Tabacco Day 2014), l’appuntamento annuale indetto dall’organizzazione della sanità (WHO) che dal 1988 ha indetto per la prima volta questa giornata di sensibilizzazione. Ogni anno, il 31 maggio, l’OMS e i partner in tutto il mondo celebrano la Giornata mondiale senza tabacco, evidenziando i rischi per la salute associati al consumo di tabacco e sostenendo politiche efficaci per ridurre il consumo di tabacco. L’uso del tabacco è la prima causa di morte evitabile a livello mondiale ed è attualmente responsabile del 10% dei decessi di adulti in tutto il mondo. Il tema scelto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per celebrare la Giornata Mondiale senza Tabacco, che si terrà il prossimo 31 maggio 2014 è: “La tassazione dei prodotti del tabacco” L’epidemia globale del tabacco uccide quasi 6 milioni di persone ogni anno, di cui più di 600 000 sono non fumatori che muoiono per il fumo passivo. Se non saranno attuate politiche efficaci si prevede che entro il 2030 moriranno ogni anno oltre 8 milioni di fumatori. Più dell’80% di questi decessi prevenibili sarà tra le persone che vivono nei paesi a basso e medio reddito. Per la Giornata mondiale senza tabacco 2014, l’OMS e i partner invitano i paesi ad aumentare le tasse sul tabacco. Riteniamo importante sensibilizzare anche in Azienda su questo tema, proprio perché Salute e Ambiente sono valori fondanti del nostro Gruppo. Smettere è possibile e in Azienda abbiamo organizzato già un corso anti fumo e alcuni colleghi hanno smesso di fumare e altri hanno ridotto sensibilmente il consumo. Se sei interessato a partecipare al prossimo corso, rivolgiti in infermeria.” Health & Safety Manager

Ecco come dall’incontro di una Società di Medicina del Lavoro con progetti di promozione della salute sul territorio, volti al prendersi a cuore e l’attenzione e l’interesse di un azienda nel promuovere e tutelare la salute dei lavoratori e il ruolo della psicologa/psicoterapeuta, si è ottenuto per il 43% dei partecipanti l’interruzione di una dipendenza fisica e psichica che arreca un danno mortale all’individuo e a chi gli sta attorno.



FB Comments

comments

About

Laurea in Psicologia presso Università di Bologna, con tesi “Il plagio” Specializzazione in Psicoterapia presso C.I.S.S.P.A.T di Padova, scuola di specializzazione in psicoterapia dinamico breve, con tesi “Dal falso Sé al Vero Sé – Un percorso immaginativo” discussa con dott. Nevio del Longo Attività clinico/psicoterapeutica/psicodiagnostica Attualmente collabora con Medoc Srl di Forlì (società di Medicina del Lavoro) per: - progetti di promozione del benessere psicologico e empowerment ; - valutazioni dello stress lavoro correlato; - diagnosi psicologiche; - risoluzione di problematiche di singoli sia dovuti a cause lavorative che personali. In campo giuridico, effettuo consulenze specialistiche di parte.

Tags | , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

adolescenti adolescenza Africa Ambiente ansa autostima Avaaz azioni bambini bologna Brasil brasile Brazil Carisma Denuncia Dipendenza diritto dominici entrevista famiglia genitori infanzia Manipolazione maria rosa Maria Rosa Dominici minori montes claros padre pedofilia persone Persuasione Prigionia progetto Rapporti interpersonali relazione Sette siria Soggezione psichica Suggestione syria tempo uomo violenza vita vittime

Lingua:

  • Italiano
  • English
  • Português
  • Deutsch

StatPress

All site visited to:
26 maggio 2017: _
Visits today: _
Visitor on line: 1
Total Page Views: _

Social