categoria | Culturale, Famiglia e Minori

Grazie Spadafora,un garante per l’infanzia e l’adolescenza.

Inserito il 18 dicembre 2015 da Maria Rosa DOMINICI

ProtocolloOsservando in questi giorni su FB ,noto come vengano riprodotti brevi stralci dei cartoon della Disney,pieni di buoni sentimenti ,anche di fronte a crudeltà….da bambini vedevamo queste storie,ci raccontavano fiabe in cui la commozione per il bisogno altrui,la pietà per i deboli,la forza dell’accoglienza contrapposta alla indifferenza…ci insegnava a crescere e ad essere buoni verso l’altro…meno fortunato di noi,cosi s’imparava la solidarietà…almeno per me fu anche cosi,insegnamento costante dei miei genitori,della mia maestra,del contesto sociale in cui vivevo…nei messaggi che questi film trasmettevano,non c’erano ambigue confusioni fra il bene e il male…forse per questo noi ,bambini di allora non eravamo cosi disorientati nelle scelte e nei comportamenti….e non sto parlando dell’età dell’oro ma di una società post bellica che agiva e reagiva con Resilienza alla distruzione che una stolida guerra aveva provocato.Forse l’essere visionaria,forse i giochi infantili in cui vi era il buono e il cattivo …ma alla fine c’era la certezza della pena…ci ha regalato una gerla di valori,alle volte pesanti ,cosi pieni di doveri….ma questi gradatemente ci insegnavano anche l’obbedienza e il coraggio dei diritti…Questo mi fa essere felice di essere nata in quell’epoca(1946),mi fa essere grata quando riconosco sensibilità che sembravano scomparse,ed è per questo che condivido ciò che il garante per l’infanzia e l’adolescenza,Spadafora ha ottenuto ,grazie caro amico.

Durante le festività natalizie i film per famiglie registrano il 30% degli incassi annui. E’ necessario evitare che, durante la proiezione di film destinati ai più piccoli, vengano trasmessi trailer non adatti ai bambini. Per questo abbiamo sottoscritto un protocollo d’intesa con il CNU (Consiglio Nazionale degli Utenti), insieme ad A.N.E.C (Associazione Nazionale Esercenti Cinema), A.N.E.M. (Associazione Nazionale Esercenti Multiplex), e A.N.I.C.A. (Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive) per promuovere l’adozione di un bollino di qualità che certificherà l’adesione all’iniziativa da parte delle sale cinematografiche e a pubblicare l’elenco completo di quelle “amiche dei bambini”. Abbiamo la responsabilità di tutelare i bambini in ogni momento della loro vita quotidiana.
Per tutelare i bambini dalla visione di contenuti cinematografici non idonei
Sottoscritto protocollo tra l’Authority e il CNU (Consiglio Nazionale degli Utenti), insieme a A.N.E.C, A.N.E.M. e A.N.I.C.A.

L’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza e il CNU (Consiglio Nazionale degli Utenti), insieme a A.N.E.C (Associazione Nazionale Esercenti Cinema), A.N.E.M. (Associazione Nazionale Esercenti Multiplex), e A.N.I.C.A. (Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive), hanno siglato un protocollo d’intesa per promuovere interventi volti a salvaguardare i bambini dalla visione di contenuti cinematografici non idonei.

La collaborazione tra i firmatari, che ha portato all’accordo, si è avviata lo scorso anno, su iniziativa dell’Authority, con l’apertura di un tavolo di confronto. Obiettivo del protocollo è quello di evitare che i più giovani frequentatori delle sale cinematografiche si trovino a confrontarsi con contenuti non adatti, in particolare per quanto riguarda la proiezione dei trailer. La prossimità delle feste natalizie rinforza l’importanza di questa iniziativa perché coincide con il periodo in cui i film per famiglie registrano il 30% degli incassi annui.

“Sono tantissime le segnalazioni giunte, in questi anni, alla nostra Authority, da parte di genitori allarmati dalla facilità con cui i bambini, attraverso i vari media, si trovano a confrontarsi con immagini e messaggi inadeguati alla loro età – dichiara Vincenzo Spadafora, Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza -. Evitare che, durante la proiezione di film destinati ai più piccoli, vengano trasmessi trailer non adatti ai bambini è un impegno necessario per garantire loro la massima serenità in un luogo di cultura, svago e condivisione, quale il cinema. In quanto adulti abbiamo la responsabilità di tutelare i bambini in ogni momento della loro vita quotidiana – conclude Spadafora – e la firma di questo protocollo segna una nuova tappa in questa direzione”.

I firmatari del documento si impegneranno: a promuovere l’adozione di un bollino di qualità che certificherà l’adesione all’iniziativa da parte delle sale cinematografiche, a pubblicare l’elenco completo di quelle “amiche dei bambini”, e a verificare l’effettivo rispetto dell’impegno preso attraverso un monitoraggio costante e la valutazione delle segnalazioni degli utenti e delle associazioni di tutela.

“Il Consiglio Nazionale degli Utenti saluta con grande favore il protocollo d’intesa sottoscritto da produttori, distributori ed esercenti a non trasmettere trailer inadatti durante la proiezione di film dedicati ai piccoli spettatori – afferma Angela Nava, Presidente del CNU -, un primo passo verso un impegno reale e condiviso per la tutela dovuta ai bambini”.

“Il protocollo appena siglato – sottolineano le associazioni dell’esercizio cinematografico ANEC, ANEM e ACEC – è un segnale importante per la difesa e tutela dei minorenni, e soddisfa l’appello che le Associazioni hanno già lanciato in passato e ripreso nei mesi scorsi. L’esercizio, come sempre, si dimostra la componente più sensibile a questi temi rispetto ad altri media, come televisione e Internet e , ancora una volta, interviene a difesa dei valori del pubblico rappresentato dai più giovani, il futuro del nostro Paese, che proprio per questo è da tutelare in ogni sede”.

“Abbiamo accolto con favore l’iniziativa dell’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza – ha dichiarato alla sigla dell’accordo il presidente dei distributori ANICA, Andrea Occhipinti – perché siamo convinti che la tutela dei minorenni sia fondamentale in un paese civile come il nostro e perché il valore formativo del cinema passa anche per il rispetto di ogni singolo spettatore e della sua sensibilità. Un’idonea proposta dei trailer nelle sale costituisce un atto di civiltà che i distributori hanno condiviso immediatamente con l’Autorità e con gli esercenti. E lo strumento scelto, ovvero il bollino di qualità, è un ulteriore importante passo per costruire un rapporto di fiducia con il pubblico, che riteniamo basilare”.



FB Comments

comments

Maria Rosa DOMINICI

About

psicologa,psicoterapeuta vittimologa,membro dell'Accademia Teatina delle Scienze,della New York Academy ofSciences,dell'International Ass. of Juvenile and Family Court Magistrates,della Società Italiana di Vittimologia,della W.S.V.,dell'Ass.internazionale di Studi Medico Psico Religiosi.,docente di seminari di sessuologia, criminologia e vittimologia in università Italiane e straniere,esperta per progetti Daphne su tratta di minori e sfruttamento sessuale,creatrice del progetto Psicantropos,autrice di varie pubblicazioni,si occupa di minori e reati ad essi connessi da 40 anni.

Tags | , , , , ,

Lascia un commento

adolescenti adolescenza Africa Ambiente ansa autostima Avaaz azioni bambini bologna Brasil brasile Brazil Carisma Denuncia Dipendenza diritto dominici entrevista famiglia genitori infanzia Manipolazione maria rosa Maria Rosa Dominici minori montes claros padre pedofilia persone Persuasione Prigionia progetto Rapporti interpersonali relazione Sette siria Soggezione psichica Suggestione syria tempo uomo violenza vita vittime

Lingua:

  • Italiano
  • English
  • Português
  • Deutsch

StatPress

All site visited to:
19 luglio 2017: _
Visits today: _
Visitor on line: 0
Total Page Views: _

Social