categoria | In primo piano, Magistratura minorile, Teatro

Le ombre…. nell’Insurrezione dei semi di Paolo Billi

Inserito il 19 dicembre 2016 da Maria Rosa DOMINICI

Dello spettacolo in sè ,forse a rischio di ripetermi confermo la capacità di tutti di coinvolgere ogni livello della mia ammirazione,riflessione,osservazione ,emozione ,fantasmatizzazione…con loro entro nella mia fantasia “senza cercare di capire…”Ma ciò che mi urge dire è il potere etico del regista che attraverso la scena delle ombre riesce a rendere visibili gli invisibili nascosti e prigionieri nel carcere minorile del Pratello…si compie la magia,comunque i ragazzi della comunità penale escono e si propongono a quel pubblico che non può piu’ entrare là..dove per anni si era creato il ponte dentro-fuori della comunicazione ,della relazione cosi socialmente utile nella reciprocita degli esterni con gli …interni.
Cosi in uno strano ed intenso atto di equilibrio artistico coloro che si muovono senza identità oltre il velo di Maia diventano identità nel pensiero di chi assiste e si chiede e si interroga del perchè non sia piu’ possibile vederli,parlarci,conoscerli seppure per il breve ma intenso tempo di uno spettacolo…difficoltà logistiche ?,strutture inadeguate?forse muri di nuovo invallicabili?…strani gli dei,il dio,il sociale società che perde il proprio figlio e poi attraverso il tempo e la modificazione degli accaderi lo ritrova,questo vorrei accadesse ritrovando la naturale sede dello spettacolo dentro il carcere del Pratello…..
Noi attori e spettatori fuori,loro attori e spettatori dentro…strano..ogni linguaggio,in quanto comunicazione,fatta di respiro,sonorità,sguardo,crea contatto,sapere,conoscere e quindi…forse capire,anche quello che non hai capito,il dentro e il fuori,metti dentro il buono ed espelli il cattivo…cosi è l’aria che penetra nei nostri polmoni,inspiro ed espiro…qui c’è lo spirare,la morte fa paura,cosi come la porta,aperta,chiusa,quali misteri e segreti dietro la porta?…per riconoscere le ombre bisogna togliere i paraventi,le barriere,tolto il lenzuolo i fantasmi scompaiono o appaiono,a noi la scelta.
Se si toglie il punto d’arrivo,il tempo non esiste,poichè si nega il percorso.
Grazie a chi continua il percorso,rendendo visibili gli invisibili,grazie a Billi,a Elvio.Maddalena,Giuseppe
,alla compagnia out Pratello e Botteghe Moliere…è bene che questi semi insorgano,il teatro come luogo e atto della resilienza,questo accadeva nel Teatro del Pratello dentro quel carcere minorile…,questo continua ad accadere portando fuori per quanto è possibile ,ciò che è recluso.
Si è visto E VISSUTO ,in questo testo di Giuliano Scabia che un colpo di pistola uccide,ma può anche resuscitare.. tale è stato per adamo ed eva l’albero della colpa,tramutatosi in albero della vita tramite il ritrovare ciò che si era perso…loro 2 semplici strumenti simbolici ,quasi immobili,l’agire spettava all’altro… a colui il quale nella proiezione si identificava nelle sue armonie o deformità come in quei labirinti degli specchi dei luna park
grazie a tutti,grazie all’araba fenice…
Maria Rosa Dominici

Mail0008Mail0009



FB Comments

comments

Maria Rosa DOMINICI

About

psicologa,psicoterapeuta vittimologa,membro dell'Accademia Teatina delle Scienze,della New York Academy ofSciences,dell'International Ass. of Juvenile and Family Court Magistrates,della Società Italiana di Vittimologia,della W.S.V.,dell'Ass.internazionale di Studi Medico Psico Religiosi.,docente di seminari di sessuologia, criminologia e vittimologia in università Italiane e straniere,esperta per progetti Daphne su tratta di minori e sfruttamento sessuale,creatrice del progetto Psicantropos,autrice di varie pubblicazioni,si occupa di minori e reati ad essi connessi da 40 anni.

Lascia un commento

adolescenti adolescenza Africa Ambiente ansa autostima Avaaz azioni bambini bologna Brasil brasile Brazil Carisma Denuncia Dipendenza diritto dominici entrevista famiglia genitori infanzia Manipolazione maria rosa Maria Rosa Dominici minori montes claros padre pedofilia persone Persuasione Prigionia progetto Rapporti interpersonali relazione Sette siria Soggezione psichica Suggestione syria tempo uomo violenza vita vittime

Lingua:

  • Italiano
  • English
  • Português
  • Deutsch

StatPress

All site visited to:
24 aprile 2017: _
Visits today: _
Visitor on line: 0
Total Page Views: _

Social