categoria | Antropologica, Pedofilia, Prostituzione Minorile, Situazioni belliche, Traumi, Vittimologia

I BACHA BAZI dell’Afghanistan,la Pedofilia in zone di guerra ed endemica in Tailandia,inviato da Emilio Viano

Inserito il 09 luglio 2017 da Maria Rosa DOMINICI

Ho ricevuto questo documento dall’amico Emilio Viano,non stupisce,abusi sui bambini,sui ragazzi,sui giovani in generale, in tempi o zone di guerra ci sono sempre stati e purtoppo sembra che continuino ad esserci,il progresso delle armi non corrisponde al progresso nella tutela dei diritti dei minori,anzi…via via si cerca di far tornare i comportamenti pedofili alla consuetudine sociale storicamente documentata,quindi progresso o regresso?
Come io la pensi lo si sà…e tanti,molti la pensano come me,l’ho verificato anche a Vienna,recentemente,quasi sconosciuta ai piu’,però l’argomento non lo era,l’interesse reale e la condivisione dei partecipanti di molte nazionalità mi fa ben sperare,eppure…
Oggi ho pubblicato il parere della UE sulla pedofilia,giorni fa ho scritto del reato di apologia della pedofilia NELLE LEGGI ITALIANE…ma nella grande quantità sembra che nulla cambi,quanti bacha bazi in questo momento,dopo essersi truccati e aver danzato per questi eroici combattenti sono sodomizzati dagli stessi,mentre sto scrivendo?,quante piccole prostitute vietnamite,brasiliane,quanti bambini invisibili nelle Filippine,in Africa ,in India,ovunque vengono violentati in questo istante, in questo mondo cosi oscuro…nella turpitudine.. ma cosi risaputo,fotografato,dichiarato ?
Riporto , quanto mi invia e scrive Emilio Viano :
Per informazione siccome si parla poco di questo, tristemente permesso dalla “forze alleate” nella regione:
http://www.dailymail.co.uk/news/article-3384027/Women-children-boys-pleasure-secret-shame-Afghanistan-s-bacha-bazi-dancing-boys-dress-like-little-girls-make-skirts-abused-paedophiles.html
The secret shame of Afghanistan’s bacha bazi ‘dancing boys’
Bacha bazi – which translates as ‘boy play’ – was almost wiped out under the Taliban, but crept back into society after the war, endorsed by Afghanistan’s rich and powerful.
dailymail.co.uk
http://www.dailymail.co.uk/news/article-3384027/Women-children-boys-pleasure-secret-shame-Afghanistan-s-bacha-bazi-dancing-boys-dress-like-little-girls- make-gonne-abusato-paedophiles.html
La vergogna segreta dei ragazzi danzanti di bacha bazi afghani
Bacha bazi – che si traduce come ‘gioco del ragazzo’ – era stato quasi spazzato via sotto i talebani, ma è tornato in società dopo la guerra, sostenuto dai ricchi e potenti dell’Afghanistan.
dailymail.co.uk
Bacha bazi, che significa “ragazzo gioco”, è una tradizione che si trova in tutta l’Afghanistan, dove i ragazzi si vestono come donne e si esibiscono
Ma questi ragazzi, alcuni giovani di 10 anni, sono anche abusati sessualmente dagli uomini dopo le feste.
Lo stigma di essere stato un “bacha bereesh” vede le vittime evitate dalle loro famiglie e dalla loro società,(io stessa ricordo le atroci memorie dei bambini soldato africani,della sierra leone,…)
Tuttavia, “possedere” più di un ragazzo è visto come una dimostrazione di potere e ricchezza tra alcuni signori di guerra afghani
Guarda la copertura completa delle notizie e le storie da Afghanistan all’indirizzo www.dailymail.co.uk/afghanistan

Da Flora Drury Per Mailonline

L’Afghanistan è da tempo considerato uno dei paesi più religiosi del mondo: un luogo dove gli uomini e le donne seguono con cura la dottrina islamica

Ma dietro l’esterno devoto, il paese nasconde un segreto oscuro – quello che il governo ha cercato di spazzare sotto il tappeto.

Bacha bazi, che traduce come “gioco del ragazzo”, è in superficie una innocua forma di intrattenimento – ragazzi che ballano per l’intrattenimento dei loro anziani.

In realtà, è spesso poco più che la schiavitù sessuale, dove i ragazzi giovani sonousati da un gruppo di uomini di mezza età per la loro gratificazione sessuale.

Ragazzi come Shukur, che aveva solo 12 anni quando fu portato via dalla sua famiglia ed è diventato un ‘bacha bereesh’. Ci sono voluti cinque anni per fuggire, e ora usa le danze che ha imparato per vivere.

È più fortunato di altri

Per saperne di più: http://www.dailymail.co.uk/news/article-3384027/Women-children-boys-pleasure-secret-shame-Afghanistan-s-bacha-bazi-dancing-boys-dress-like-little -Girls-make-gonne-abusato-paedophiles.html # ixzz4lkdZqoWz
Seguici: @MailOnline su Twitter | DailyMail su Facebook

La povertà dell’Afghanistan è stata una forza trainante nell’avvento di bacha bazi negli ultimi 15 anni. Facilita i predatori a percorrere le strade che mirano ai ‘ragazzi’ piuttosto giovani, attirandoli dalle loro famiglie con promesse di lavoro o di istruzione.

Queste promesse più spesso non vengono mantenute: invece, i ragazzi sono addestrati come ballerini, fatti per esibirsi a gruppi di uomini,dopo essersi vestiti e truccati da ragazze.

Esercitano l’attenzione della stanza mentre si spostano verso le canzoni tradizionali, con parole che sottintendono ciò che verrà.

“Tocca il ragazzo con i suoi vestiti di cotone”, un musicista ha cantato sul documentario 2009, The Dancing Boys of Afghanistan.

“Dove vivi, in modo da poter conoscere tuo padre.

‘Oh ragazzo, hai messo il tuo amante in fiamme.’

Una volta che la festa è finita e la danza è finita, si scopre il vero orrore del loro ruolo.

Poi i ragazzi vengono passati tra gli uomini, portati in camere d’albergo dove possono essere abusati sessualmente.

“I ragazzi non guadagnano nulla dalle parti”, ha spiegato il fotografo Barat Ali Batoor, che per mesi ha vinto la fiducia dei ragazzi e documenta la loro vita,

«Ma vivono come se fossero in rapporto con i loro padroni, quindi i loro padroni li mantengono, li ospitano e li acquistano cibo e cose.

“fanno sesso con i loro padroni e poi sono anche abusati da persone diverse”.

Si dice che uno dei detti preferiti del Paese è che “le donne sono per i bambini, i ragazzi sono per il piacere”.

La pratica, nota come “bacha bazi”, è “vergognoso”, dice il dottor Soraya Sobhrang, che ha condotto un’indagine a livello nazionale sulla pratica della Commissione indipendente per i diritti umani in Afghanistan.
“Nessuno ci ha ammesso che erano bacha bereesh. Non vogliono parlare. Se vogliono sposarsi, nessuno può sapere. Nessuna famiglia vuole dare loro figlia a queste persone.
Il dottor Sorraya Sobhrang

In qualsiasi altro paese, sarebbe considerato pedofilia. In Afghanistan, però, i responsabili sono stati protetti dalla polizia, spaventata di dover sconvolgere i potenti signori della guerra e gli uomini d’affari.

«Un signore della guerra ne ha molti – mantengono forse dieci ragazzi, tutti insieme», disse il dottor Sobhrang a MailOnline.

“Quando i ragazzi sono belli dimostra che sono potenti, ma anche il numero. Devi spendere un sacco di soldi per pagare i ragazzi, nutrire i ragazzi, mantenerli vestiti.

«Mostra la tua ricchezza».

Eppure per i ragazzi, di cui più di due quinti di età compresa tra i 13 ei 15 anni, scelti come bacha bareesh – uomo senza barba – è una pena di vita che li vedrà separati dalle loro famiglie e rinnegati dalla società.

Molti si rivolgono alle droghe.

“C’era un ragazzo particolare che mi ricordo, chiamato Faraidoon, che aveva circa 13 quando l’ho incontrato, che è stato preso e utilizzato nelle feste”, ha detto Ali Batoor a MailOnline.

«Ha iniziato a prendere l’eroina per reggere tutto ciò, ma è stato ancora portato alle feste.

“Alla fine è scappato, e si è mosso molto in modo che non lo trovassero. Pregò per le strade di Kabul. Se fosse ancora vivo, avrebbe ormai circa 18 anni ».
Disgusto: il dottor Sorraya Sobhrang, che ha condotto un’inchiesta sul bacha bazi nel 2014, dice che la pratica è “vergognosa” e un abuso dei diritti umani dei bambini. Nella foto: Un giovane dà una performance basata sulle danze bacha bazi
Bacha bazi non è un fenomeno nuovo in un paese famoso per aver separato le sue donne e gli uomini. Tuttavia, è stato solo spazzato via sotto i talebani.

Ma con la caduta del gruppo estremista, il bacha bazi è tornato. È diventato così accettabile che anche la polizia sarebbe stata seduta tra le dozzine di uomini che applaudivano i ragazzi.

Il fatto che l’omosessualità è vietata in Islam è spazzata sotto il tappeto da parte di coloro che partecipano, che affermano che c’è una scappatoia. Non sono innamorati dei ragazzi, e quindi non gay.

I soldati che combattono in Afghanistan dopo il 2001 hanno parlato della loro sorpresa a guardare gli uomini cresciuti lungo le strade del paese conservatore, mano a mano con un ragazzo.

Ma anche le forze di coalizione hanno guardato l’altra strada.

Lance Corporal Geoffrey Buckley Jr ha detto a suo padre che era costretto ad ascoltare le urla di giovani ragazzi che sono stati violentati durante la notte.

Ma lo scorso settembre, tre anni dopo che Lance Cprl Buckley è stato ucciso sulla sua base, Gregory Buckley Sr ha detto al New York Times: ‘Mio figlio ha detto che i suoi ufficiali gli hanno detto di guardare altrove perché è la loro cultura’.

Lance Cprl Buckley non è stata l’unica persona a sollevare l’allarme: Unicef ​​ha compilato la propria relazione nel 2008 e ha seguito un documentario premiato.

Ma nulla è cambiato per anni.
Ma c’è speranza: la relazione ha colpito un accordo ai più alti livelli. I ministeri della giustizia e della religione si sono seduti e ascoltati.

Per la prima volta, una legge che direttamente tratta direttamente con bacha bazi ha cominciato ad essere messo in atto. La polizia sta finalmente cominciando a fare arresti.

E il dottor Sobhrang sogna di creare una casa, dove i ragazzi saranno finalmente al sicuro.

Per saperne di più: http://www.dailymail.co.uk/news/article-3384

Per saperne di più: http://www.dailymail.co.uk/news/article-3384027/Women-childre

Per saperne di più: http://www.dailymail.co.uk/news/article-3384027/Women-children-boys-pleasure-secret-shame-Afghanistan-s-bacha-bazi-dancing-boys-dress-like-little -Girls-make-gonne-abusato-paedophiles.html # ixzz4lki8aSKt
Altro invio ricevuto sempre da Emilio Viano,vittimologo internazionale con cui esiste un profondo legame professionale da piu’di 20 anni ,sull’endemia della pedofilia in Tailandia

” figlie femmine vengono offerte regolarmente come dessert ai visitatori dei capi in Thailandia … specialmente ai capi della polizia … Più impariamo, più ci rendiamo conto che la pedofilia non è unica per i ministri religiosi non sposati o insegnanti, ; Allenatori di ginnastica e assortiti familiari … È endemico … e deve essere fermato ….. Il turismo sessuale in Thailandia non è limitato ai turisti stranieri …
http://www.leparisien.fr/flash-actualite-monde/des-filles-pour-dessert-tradition-bien-ancree-en-thailande-25-06-2017-7085316.phpL’
endemia è riferita ad una malattia, che viene detta endemica, quando è costantemente presente o molto frequente in una popolazione o territorio: traduco..ad ogni visita di alti funzionari in provincia a fine pasto viene offerta come dolce una giovane ,anche minorenne,..

Ogni visita ai funzionari della provincia ha lavorato Boonyarit, il rituale è stato lo stesso di benvenuto con buon cibo, quindi portare le ragazze come un “dolce”.
Questa tradizione – noto a tutti, ma nessuno parla del regno della prostituzione – che coinvolge ragazze o minori.
Insolitamente, nelle ultime settimane, ha fatto notizia sulla stampa thailandese.
Tutto è iniziato dopo le rivelazioni di una madre di ragazze costrette a partecipare a questi eventi che si svolgono nella zona di Mae Hong Son, provincia povera nel nord-ovest della Thailandia, al confine con la Birmania.
Quest’ultimo ha rivelato ai media ricatto che impegnati la polizia con la figlia e gli altri ragazzi se hanno deciso di essere “dolci”, sarebbero passati in silenzio le prove del consumo di droga.
Costretto ad aprire un’indagine dopo queste rivelazioni, la polizia nazionale ha recentemente arrestato un sergente di polizia locale accusato di essere a capo di una rete di ragazze minorenni. Altri otto agenti di polizia sono stati accusati di avere rapporti sessuali con minorenni.
“Questa tradizione è prevalente per lungo tempo”, ha detto AFP Boonyarit Nipavanit, un funzionario della regione, che aggiunge che le ragazze sono chiamate “dolce”.
Mentre la Thailandia è conosciuta in tutto il mondo per il suo turismo sessuale, la maggior parte della sua industria del sesso, meno conosciuta e meno visibile, è in realtà di fronte i thailandesi stessi.
“Quando i gruppi di alto livello vengono per seminari o viaggi d’affari, su misura loro il benvenuto con il cibo, poi + scartare tappeto +, il che significa fornire loro le ragazze”, spiega.
“A volte abbiamo ricevuto informazioni sul tipo di ragazze che amavano … a volte, i funzionari hanno dovuto preparare cinque a dieci donne ad ogni modo che possano decidere”, aggiunge.
Quest’ultimo ha detto oggi sentitevi liberi di dire tutto come un’indagine è stata aperta.
Cinque funzionari della provincia centrale di Nonthaburi sono anche accusati di pagare adolescenti con fondi pubblici durante una visita ufficiale a Mae Hong Son.
– ” leader corrotti –
“Dal momento che questa storia ha rotto, molti funzionari sentirsi sollevato di non dover fare questo”, ha detto Boonyarit.
Ma la pratica è ben lungi dall’essere confinata a Mae Hong Son.
Sarebbe anche essere diffusa in un paese molto gerarchica dove i leader si aspettano di essere coccolati dai loro subordinati, che sperano di progredire nella loro carriera.
“Non abbiamo alcun sistema meritocratico nella burocrazia, dobbiamo corrompere i nostri leader”, ha detto Lakkana Punwichai, specialista editorialista tailandese in problemi sociali.
E poi c’è questa “cultura che non vede le ragazze come esseri umani, ma come proprietà Questo è un regalo come cibo o abiti splendidi – .. Tutto ha un prezzo”, aggiunge .
E il peso della gerarchia impedisce di rilevamento. A Mae Hong Son, la polizia locale prima ha cercato di seppellire il caso.
“Alcuni funzionari della polizia locale hanno offerto di trovare un compromesso”, ha detto l’avvocato delle due donne, che ora sono nascosti e protetti dallo stato thailandese.
Molte vittime di tratta sono troppo paura di denunciarli, soprattutto quando i VIP sono coinvolti, ha detto Ronnasit Proeksayajiva Nvader ONG specializzata in casi di sfruttamento sessuale.
Nelle zone rurali, come Mae Hong Son, tutti sanno e ragazze coinvolte sono spesso simili a quelli che attirano in questo traffico.
“A volte è il loro cugino, a volte è loro vicino. Se quella persona non viene arrestato, le vittime saranno sempre troppo spaventati per testimoniare”, ha detto Ronnasit Proeksayajiva.
Nel 2016, il governo ha salvato e sostenuto 244 vittime del traffico sessuale quasi tutti minorenni.
Ma gli esperti dicono che questi salvataggi sono solo la punta di un iceberg e che è spesso vengono puniti solo i trafficanti di basso livello.

AFP
Google Traduttore per il Business:Translator ToolkitTraduttore di siti web

A chaque visite de hauts fonctionnaires dans la province où travaillait Boonyarit, le rituel était le même: les accueillir avec de bons petits plats, puis amener des filles en guise de “dessert”.
Cette tradition – connue de tous mais dont personne ne parle au royaume de la prostitution – implique des filles jeunes, voire mineures.
Fait exceptionnel, ces dernières semaines, elle a fait les gros titres de la presse thaïlandaise.
Tout a commencé après les révélations d’une mère d’une des filles forcées de participer à ces soirées qui se déroulaient dans la région de Mae Hong Son, province pauvre du nord-ouest de la Thaïlande, à la frontière avec la Birmanie.
Cette dernière a révélé aux médias le chantage auquel se livraient des policiers auprès de sa fille et d’autres adolescentes: si elles acceptaient d’être des “desserts”, ils passeraient sous silence les preuves de leur consommation de drogue.
Forcée d’ouvrir une enquête après ces révélations, la police nationale a récemment arrêté un sergent de police local accusé d’être à la tête d’un réseau de filles mineures. Huit autres officiers de police ont été inculpés pour avoir couché avec des mineures.
“Cette tradition est répandue depuis bien longtemps”, explique à l’AFP Boonyarit Nipavanit, un fonctionnaire de la région, qui rajoute que les filles sont qualifiées de “dessert”.
Alors que la Thaïlande est connue dans le monde entier pour son tourisme sexuel, l’essentiel de son industrie du sexe, moins connue et moins visible, est en fait tournée vers les Thaïlandais eux-mêmes.
“Lorsque des groupes de hauts fonctionnaires viennent pour des séminaires ou des voyages d’affaire, la coutume de les accueillir avec de la nourriture, puis de +déballer des tapis+, ce qui signifie leur fournir des filles”, détaille-t-il.
“Parfois, nous recevions des informations sur le type de filles qu’ils aimaient… parfois, les fonctionnaires devaient préparer cinq à dix femmes pour chacun pour qu’ils puissent choisir”, ajoute-t-il.
Ce dernier dit se sentir aujourd’hui libre de tout raconter puisqu’une enquête a été ouverte.
Cinq fonctionnaires de la province centrale de Nonthaburi sont également accusés d’avoir payé des adolescentes avec des fonds publics lors d’une visite officielle à Mae Hong Son.
– ‘Corrompre les chefs’ –
“Depuis que cette histoire a éclaté, de nombreux responsables se sentent soulagés de ne plus avoir à faire ça”, raconte Boonyarit.
Mais cette pratique est loin d’être cantonnée à Mae Hong Son.
Elle serait même très répandue dans un pays très hiérarchique, où les chefs s’attendent à être choyés par leurs subordonnés, qui espèrent ainsi faire progresser leur carrière.
“Nous n’avons pas de système de mérite dans la bureaucratie, nous devons corrompre nos chefs”, estime Lakkana Punwichai, éditorialiste thaïlandaise spécialiste des problèmes sociaux.
Et puis il y a cette “culture qui ne considère pas les filles comme des êtres humains mais comme des biens. C’est un cadeau. Comme de la nourriture ou des vêtements magnifiques – toute chose a un prix”, ajoute-t-elle.
Et le poids de la hiérarchie empêche la détection. A Mae Hong Son, la police locale a d’abord essayé d’enterrer l’affaire.
“Certains responsables de la police locale lui ont proposé de trouver un compromis”, explique l’avocat des deux femmes, qui sont aujourd’hui cachées et protégées par l’Etat thaïlandais.
De nombreuses victimes des trafics ont trop peur pour les dénoncer, surtout quand de hautes personnalités sont impliquées, estime Ronnasit Proeksayajiva de l’ONG Nvader, spécialisée dans les affaires d’exploitation sexuelle.
Dans les zones rurales comme Mae Hong Son, tout le monde se connaît et les jeunes filles impliquées sont souvent proches de ceux qui les attirent dans ces trafics.
“Parfois, c’est leur cousin, parfois c’est leur voisin. Si cette personne n’est pas arrêtée, les victimes auront toujours trop peur pour témoigner”, explique Ronnasit Proeksayajiva.
En 2016, le gouvernement a sauvé et pris en charge 244 victimes de trafic sexuel quasiment tous mineurs.
Mais les experts disent que ces sauvetages ne sont que le sommet de l’iceberg et que ce sont souvent seulement les proxénètes de bas niveau qui sont punis.

AFP

Bene,anche se il traduttore di google può lasciare alcuni termini inadeguati,sicuramente il contenuto è molto chiaro, avrei voluto tradurre in modo piu’ corretto specie la versione francese,ma devo dire che tutt’ora mi riconosco un limite insormontabile…leggere da anni le stesse violenze,gli stessi abusi,le stesse minacce,su vittime sempre piu’ deboli e inermi e vedere che la stessa spazzatura umana potente e inattaccabile prolifera.
Non bastano parole,non bastano proclami,non servono ventilate punizioni,serve il passaggio all’atto,serve che tutto ciò venga risolto e debellato,altrimenti smettiamo l’ipocrisia del palese dissenso ma del concreto consenso.
Non mi arrendo…ma alle volte mi sento fiaccata da questo immobilismo sociale in cui prolifera la pedofilia
grazie
maria rosa dominici



FB Comments

comments

Maria Rosa DOMINICI

About

psicologa,psicoterapeuta vittimologa,membro dell'Accademia Teatina delle Scienze,della New York Academy ofSciences,dell'International Ass. of Juvenile and Family Court Magistrates,della Società Italiana di Vittimologia,della W.S.V.,dell'Ass.internazionale di Studi Medico Psico Religiosi.,docente di seminari di sessuologia, criminologia e vittimologia in università Italiane e straniere,esperta per progetti Daphne su tratta di minori e sfruttamento sessuale,creatrice del progetto Psicantropos,autrice di varie pubblicazioni,si occupa di minori e reati ad essi connessi da 40 anni.

Lascia un commento

adolescenti adolescenza Africa Ambiente ansa autostima Avaaz azioni bambini bologna Brasil brasile Brazil Carisma Denuncia Dipendenza diritto dominici entrevista famiglia genitori infanzia Manipolazione maria rosa Maria Rosa Dominici minori montes claros padre pedofilia persone Persuasione Prigionia progetto Rapporti interpersonali relazione Sette siria Soggezione psichica Suggestione syria tempo uomo violenza vita vittime

Lingua:

  • Italiano
  • English
  • Português
  • Deutsch

StatPress

All site visited to:
25 giugno 2017: _
Visits today: _
Visitor on line: 0
Total Page Views: _

Social